L’Azienda Ferroli riapre la produzione

L’ azienda “Ferroli”, storica nel settore termo meccanico e sita nel cuore di San Bonifacio a Verona, dopo un periodo di crisi, ha ripreso a produrre prevedendo, a luglio, ben 35mila caldaie.

Il 3 luglio la Ferroli Spa, a cui fanno capo gli stabilimenti presenti in Europa e in Asia, ha concluso un accordo di moratoria con le banche finanziatrici con lo scopo di riorganizzare e realizzare il progetto dell’ azienda.

Oltre alla moratoria sugli affidamenti nel piano di riorganizzazione è prevista anche una ricapitalizzazione attraverso una società immobiliare che fa capo alla famiglia Ferroli.

ferroli caldaie milano

azienda ferroli caldaie milano

L’operazione è propedeutica alla presentazione di un accordo di ristrutturazione del debito sulla base dell’art. 182-bis della Legge Fallimentare che avrebbe già ricevuto il via libera delle banche finanziatrici : Unicredit, Intesa Sannpaolo, Banco Popolare e Montepaschi.

Dopo aver effettuato notevoli investimenti per costruire nuovi insediamenti in Turchia e Polonia, per il raddoppio della capacità produttiva in Cina, per un nuovo investimento in Vietnam e per acquisire l’azienda Isea, nel 2008 si è verificata una riduzione dei mercati con conseguente calo della domanda.

In seguito a ciò, il gruppo ha intrapreso delle azioni correttive, iniziando a riorganizzare, valorizzando la struttura e la redditività del Gruppo.

“I lavoratori – ha sottolineato Massimiliano Nobis, segretario regionale Fim Veneto – sono fortemente preoccupati del loro destino occupazionale, se non si inizia a lavorare al più presto, il rischio di perdere i clienti si fa sempre maggiore, sarebbe un vera e propria beffa”.

Il 30 giugno i rappresentanti sindacali dei dipendenti della Ferroli hanno incontrato la direzione, dopo l’iniezione di liquidità avvenuta, e i 900 lavoratori, attualmente in contratto di solidarietà, dovrebbero tornare a lavorare tanto da produrre 35 mila caldaie.

I lavoratori del gruppo son circa 3100 in tutto il mondo e un migliaio di loro si trova a Verona.

I commissari Luigi Castelletti e Gianfranco Perazzin hanno comunicato che in data 24 giugno sono stati erogati 12,5 milioni di euro per far ripartire la Ferroli Spa, la seconda tranche verrà versata entro il 20 luglio e la terza a metà settembre.

Nel frattempo i manager dell’azienda stanno preparando il piano per la ristrutturazione del debito e si pensa che possa esser presentato entro la fine del mese di luglio.