Sostituzione scaldabagno detraibile?

La sostituzione dello scaldabagno, secondo la recente normativa, comporta una spesa detraibile in quanto si tratta di un intervento volto ad aumentare il livello di efficienza energetica degli edifici già esistenti.

L’Agenzia delle Entrate ha, però, specificato che tale beneficio sarà ridotto passando dal 50%, sino al 31 dicembre 2015, al 36% , a partire dal 1° gennaio 2016, in caso di ristrutturazione edilizia con un tetto massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

Le agevolazioni fiscali dedicate alle ristrutturazioni edilizie sono entrate in vigore nel 1998 e da allora sono state prorogate tanto da cambiare più volte nel corso del tempo.

sostituzione scaldabagno milano

sostituzione scaldabagno milano

La detrazione fiscale viene ripartita nell’arco di dieci anni in dieci quote annuali di pari importo.

Possono usufruire delle detrazioni fiscali per l’efficienza energetica gli interventi quali:

–      Sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale esistente con un impianto dotato di caldaie a condensazione ( valore massimo della detrazione: 30.000 euro )

–      Installazione di impianti solari per la produzione di acqua calda (valore massimo della detrazione: 30.000 euro )

–      Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore atti a produrre acqua calda sanitaria con minore efficienza ( valore massimo della detrazione: 30.000 euro )

Se volete ristrutturare casa e sostituire il vecchio scaldabagno con uno a risparmio energetico, usufruendo della detrazione fiscale prevista dallo stato, potete rivolgervi a noi di Milanomia.

Il nostro Servizio di Pronto Intervento Fabbro, Idraulico ed Elettricista a Milano provvederà alla ristrutturazione edilizia, comprensiva della sostituzione dello scaldacqua, nel pieno rispetto della normativa vigente.

Per avere maggiori delucidazioni in merito alle detrazioni fiscali che, come precedentemente indicato, variano continuamente potete contattarci e un nostro tecnico se ne occuperà effettuando anche il sopralluogo e il preventivo dettagliato e a prezzi concorrenziali.

Vi garantiamo chiarezza, qualità e massima efficienza.

Cancelli automatici a prova di ladro

I cancelli automatici sono importantissimi dispositivi che tutelano noi e la nostra famiglia da possibili attacchi da parte di ladri e malfattori. Sul mercato ne possiamo trovare di varie tipologie che si adattano perfettamente alle nostre esigenze e richieste.

Si dividono in:

–      Scorrevoli: i cancelli automatici scorrevoli vengono gestiti da automatismi per cancelli in grado di permetterne l’apertura e chiusura sino a portate elevate

–      A battente: i cancelli a battente sono gestiti in modo automatico con automatismi per cancelli in grado di muovere ante sino a 5 metri.

–      A battente interrati: i cancelli a battente interrati adottano un sistema di automazione interrato che non presenta ingombri nelle parti in vista e permette la movimentazione mantenendo inalterato lo stile e l’immagine del cancello.

–      Industriali: i cancelli industriali hanno grandi dimensioni e permettono flussi di transito elevati. Possono essere automatizzati per garantire maggiore sicurezza e durevolezza nel tempo.

cancelli automatici milano

cancelli automatici milano

La Commissione Europea ha stabilito che il tecnico installatore che si occuperà della realizzazione del cancello automatico deve dichiarare che la macchina è conforme a tutti i requisiti essenziali delle direttive che la riguardano. I cancelli automatici a prova di ladro possono essere destinati ad uso privato, condominiale o intensivo. Oggigiorno la loro qualità è migliorata notevolmente tanto da resistere alle intemperie ed essere dotati di una regolazione di velocità che evita forti colpi e fastidiosi rumori. I nuovi modelli dispongono di sensori intelligenti, le fotocellule, che rilevano il passaggio durante il movimento di chiusura e lo bloccano se qualcuno si avvicina per passare.

Sono dispositivi che garantiscono ai cancelli una sicurezza maggiore rispetto alle versioni manuali. I cancelli automatici sono dotati di lampeggianti che segnalano i movimenti delle ante a battenti o scorrevoli ed essere maggiormente visibili a chi si trova nelle vicinanze. Hanno in dotazione anche l’allarme per garantire maggiore sicurezza nel caso in cui qualcuno tenti di scavalcarli. I cancelli automatici di ultima generazione, inoltre, funzionano non solo con il semplice telecomando ma anche con una telefonata dal cellulare. La centralina conserva in memoria tutti i numeri di cellulare degli inquilini, in modo da riconoscere chi è il chiamante e azionare il cancello.

Cancelli automatici prezzi e modelli

I cancelli automatici rappresentano le migliori soluzioni per proteggerci dai possibili tentativi di effrazione da parte di ladri e malviventi e per regolare gli accessi in un condominio o nell’ambiente lavorativo.

Ecco qui, per voi, un elenco di qualche modello che il mercato ci offre.

FAAC Battente Esterno – automazioni per cancelli

391: Attuatore elettromeccanico a braccio articolato 24V.

Il braccio articolato consente una forte flessibilità delle quote d’installazione permettendone l’uso anche su pilastri di grosse dimensioni.

390 230 V: Attuatore elettromeccanico a braccio articolato 230V.

Attuatore irreversibile, non richiede elettroserratura fino a 1,8 m.

412: Attuatore elettromeccanico 230 V.

Attuatore irreversibile, non necessita di elettroserratura.

413: Attuatore elettromeccanico 230 V.

Dispositivo di sblocco manuale ad azionamento semplificato protetto da chiave.

415 230 V: Attuatore elettromeccanico 230 V.

Dispositivo di sblocco manuale ad azionamento semplificato protetto da chiave.

415 24 V: Attuatore elettromeccanico 24 V.

Dispositivo di sblocca manuale ad azionamento semplificato protetto da chiave.

S 418: Attuatore elettromeccanico 24 V.

Arresti meccanici in apertura e chiusura integrati (possibilità di non installare le battute meccaniche di finecorsa).

402: Attuatore oleodinamico 230V.

Ingombro minimo, ideale per installazione in spazi ridotti.

S 450 H: Attuatore oleodinamico 24 V.

Arresti meccanici in apertura / chiusura in dotazione di serie.

422: Attuatore oleodinamico 230 V.

Rivestimento anticorrosione ad alta resistenza agli agenti atmosferici.

400: Attuatore oleodinamico 230 V.

Blocco idraulico resistente ai tentativi di intrusione.

cancelli automatici milano

cancelli automatici milano

FAAC Battente Interrato – automazioni per cancelli

770 N 230 V: Attuatore elettromeccanico 230V interrato.

Sblocco manuale con doppia leva di azionamento accessibile sia dall’interno che dall’esterno della proprietà.

770 N 24 V: Attuatore elettromeccanico 24V interrato.

Sblocco manuale con doppia leva di azionamento accessibile sia dall’interno che dall’esterno della proprietà.

750 CP: Attuatore oleodinamico 230V interrato.

Soluzione ideale per portoni antichi e di pregio artistico, ante fino a 2,5 m.

S 800 H: Attuatore oleodinamico 24V interrato.

Tecnologia HYbrid.

S 800 H ENC: Attuatore oleodinamico 24V interrato.

Encoder assoluto magnetico con BUS 2easy integrato.

FAAC Scorrevole – automazioni per cancelli

740: Motoriduttore 230V.

Installazione rapida e facilitata grazie all’apparecchiatura elettronica incorporata e precablata.

741: Motoriduttore 230V.

Installazione rapida e facilitata grazie all’apparecchiatura elettronica incorporata e precablata.

C 720: Motoriduttore 24V in bassa tensione.

Rendimento meccanico elevatissimo.

C 721: Motoriduttore 24V in bassa tensione.

Sblocco con serratura cifrata.

746 ER: Motoriduttore 230V.

Massima sicurezza anti schiacciamento grazie all’abbinamento della frizione bidisco a bagno d’olio al dispositivo elettronico ad encoder.

844 ER: Motoriduttore 230V.

Applicazioni commerciali o industriali.

844 R 3 PH: Motoriduttore 400V.

Applicazioni commerciali o industriali.

884 MC 3 PH: Motoriduttore 400V.

Applicazioni industriali per cancelli molto pesanti con utilizzo intensivo.

C 850: Motoriduttore 230V.

Per cancelli scorrevoli industriali con peso fino a 1800 kg, con velocità regolabile fino a 42m/minuto e lunghezza massima raccomandata di 20 metri.

CAME Cancelli a Battente – automazioni per cancelli

Stylo: Solo 8 cm, ideale per cancelli a battente fino a 1,8 m di lunghezza per anta.

Per applicazioni sui pilastri di piccole dimensioni oppure in presenza di recinzioni o muri a ridosso del cancello.

Myto: Soluzione ibrida per essere installata sia in superficie che interrata, per cancelli con ante battenti fino a 1,8 m di lunghezza.

Frog J: Motoriduttore interrato per cancelli a battente di piccole dimensioni, fino a 1,8 m di lunghezza.

Predisposizione facile, con solo 85 mm di fondazione.

Amico: Progettato per cancelli con ante a battente fino a 1,8 m di lunghezza.
Guscio di protezione resistente con comodo accesso per la chiave di sblocco.

Ati: Ideale per cancelli di medie e grandi dimensioni.

Axo: Per cancelli a battente di diverse dimensioni: da 2 a 7 m di lunghezza per anta. Installazione facile e veloce anche dove lo spazio è limitato dalla presenza di muri o recinzioni.

Krono: Disponibile in tre versioni, si applica su cancelli a battente fino a 3 e 5 m di lunghezza per anta.

Fast 40: Adatto nelle applicazioni a pilastri di medie e grandi dimensioni.

Grazie al braccio snodato è possibile movimentare cancelli a battente fino a 2,3 m di lunghezza per anta.

Ferni: Si applica con semplicità su ante fino a 4 m di lunghezza, con pratico braccio snodato.

Frog: Soluzione interrata consigliata per cancelli a battente di nuova concezione con ante fino a 3,5 m di lunghezza.

Movimento elettromeccanico regolare in tutte le condizioni di esercizio, anche le più gravose.

Frog Plus: Soluzione “a scomparsa”, ideale per l’automazione di cancelli a battente di dimensioni davvero fuori dal comune con ante fino a 7 metri di lunghezza o 11 quintali di peso.

Super Frog: Automazione interrata per grandi cancelli ad anta battente fino a 8 m di lunghezza.
Ideali per portoni industriali e hangar.

CAME Cancelli Scorrevoli – automazioni per cancelli

BX: Soluzione per cancelli scorrevoli fino a 800 Kg di peso o 20 m di lunghezza. Disponibile in diverse varianti a seconda delle esigenze, anche quelle che prevedono un servizio intensivo.

BK: Flessibilità e sicurezza in ogni situazione

Movimento fluido e lineare che ben si integra alle esigenze applicative più intense.

BY 3500 T: Ideale per automatizzare ante scorrevoli fino a 3500 Kg e 23 m di lunghezza.

BFT Cancelli Scorrevoli – automazioni per cancelli

ARES ULTRA BT A: 24V per cancelli scorrevoli ad uso intensivo adatti per ante fino a 1500 Kg di peso.

ARES BT A: 24V per cancelli scorrevoli ad uso intensivo con ante fino a 1500 Kg. Velocità massima dell’anta 12 m/min.

ARES: 24V per cancelli scorrevoli ad uso intensivo estremamente semplici nell’installazione ed assolutamente sicuri nell’utilizzo grazie alla conformità totale alle normative europee vigenti.

ICARO: 230V per cancelli scorrevoli ad uso molto intensivo estremamente robusti e performanti.

SP3500: 230V o 400V trifase studiati appositamente per cancelli di grandi dimensioni e peso.

BFT Cancelli a Battente – automazioni elettromeccaniche

IGEA BT: Gamma di operatori irreversibili elettromeccanici per cancelli battenti.

IGEA: Gamma di operatori elettromeccanici a braccio articolato ad uso residenziale e condominiale per ante di cancelli battenti fino a 2.5 metri e fino a 250 kg.

Ideale per installazioni su pilastri di grandi dimensioni grazie alle sue leve articolate che permettono aperture fino a 125°.

DITEC ENTREMATIC Cancelli Scorrevoli – automazioni per cancelli

Ditec NEOS & NEOS +: Per cancelli residenziali fino a 1000 kg.

E’ disponibile un case di piccole dimensioni per le versioni da 300 e 400 kg e un case di grande dimensioni per le versioni da 600 e 1000 kg.

DITEC ENTREMATIC Cancelli a Battente – automazioni per cancelli

Ditec OBBI: Automazione cancelli a battente per anta sino a 3 m.

Ditec LUXO: Robusto ed infaticabile, per servizi intensivi, per anta sino a 5 m.

Ditec FACIL – ARC: Automazione per cancelli a battente con braccio articolato, ideali per un uso frequente e intenso.

DITEC ENTREMATIC Cancelli a Battente Interrati – automazioni per cancelli

Ditec CUBIC: Mantiene inalterati l’estetica, lo stile e l’eleganza del cancello.

DITEC ENTREMATIC Cancelli Industriali – automazioni per cancelli

Ditec CROSS 18/19: Per cancelli industriali scorrevoli con peso fino a 1800 Kg.

Ditec CROSS 30E: Robusto e potente, per cancelli scorrevoli con peso fino a 3000 Kg.

Come ben avrete notato, in commercio possiamo trovare svariati modelli che si adattano perfettamente alle nostre esigenze e richieste, fondendo tecnologia, sicurezza e design in modelli unici e particolari, esteticamente piacevoli e decisamente robusti.

Elettricista Milano: Cercare un guasto nell’ impianto elettrico

Come ricercare un guasto nell’impianto elettrico?

Un guasto nell’impianto elettrico, di solito, comporta lo scatto dell’interruttore di protezione magneto termico differenziale lasciando al buio tutto il locale o parte di esso. Per comprendere dove il guasto ha luogo basta ripristinare l’interruttore generale e poi, uno alla volta, gli interruttori di protezione. Uno di loro farà scattare l’interruttore generale e così sarà stata individuata la zona in cui è presente il guasto.

Dopo aver scollegato gli elettrodomestici o altri apparati elettrici ad esso collegati si dovrà provare a ripristinare l’interruttore di protezione di zona. È possibile identificare il guasto ripristinando gli elettrodomestici, uno per volta, se l’interruttore non scatta.

Nel caso in cui dovesse scattare sarà opportuno controllare lampade, luci e prese esterne. Se neanche loro sono la causa del guasto allora si dovrà controllare la scatola di derivazione.

guasto impianto elettrico milano

guasto impianto elettrico milano

Si dovranno scollegare le coppie di fili elettrici collegate alla linea dell’interruttore di protezione di zona e poi si ridarà tensione all’impianto, ripristinando anche l’interruttore stesso. Se l’esito è positivo non scatterà l’interruttore di protezione.

In caso contrario basterà ripristinare una coppia di fili per riparare il guasto.

Ricordate di agire con la massima attenzione, togliendo la tensione all’impianto durante le fasi di collegamento delle coppie di fili.

Nel caso in cui il guasto dipendesse da un elettrodomestico basterà scollegarlo e farlo riparare.C’è da considerare che i guasti all’impianto elettrico aumentano e sono più difficile da individuare se l’impianto è stato realizzato in modo approssimativo.

Se, invece, è realizzato a regola d’arte permette la facile individuazione del guasto senza comprometterne la funzionalità.

Cancello automatico bloccato, come aprirlo in caso di black-out

Il cancello automatico permette il transito dei veicoli in entrata e uscita, ci protegge dai tentativi di effrazione  da parte di ladri e malfattori e tutela la nostra privacy.

In caso di black-out, però, la sua efficienza potrebbe essere compromessa e allora come fare per aprirlo?

Se il motore elettrico ha smesso di funzionare si dovrà prendere la chiave nera con incavo triangolare, in plastica, che ci è stata data in dotazione quando il cancello è stato installato.

Cancelloautomaticobloccatomilano

Cancelloautomaticobloccatomilano

E’ una chiavetta di sblocco e grazie ad essa si potrà aprire il vano motore del cancello.

Nel caso in cui non la avessimo a disposizione si potrà aprire la serratura dello sportellino posto sul motore utilizzando un paio di pinze a becco piatto.

All’interno del vano motore c’è una manopola di colore giallo con la quale, ruotandola in senso antiorario, si potrà sbloccare il meccanismo elettrico del cancello che potrà essere, a quel punto, aperto manualmente sia per entrare che per uscire.

Nel caso in cui il cancello automatico si sia bloccato e dobbiamo rientrare in casa si dovrà entrare dal passaggio pedonale  e contattare qualcuno che possa aiutarci o disponga della chiavetta di sblocco.

In caso di blocco a causa del back-out di un cancello a battente sarà necessario usare la chiave di ferro fornita quando il cancello è stato installato.

Questa chiave va inserita in un determinato punto posto sopra i bracci meccanici e ruotata come se fosse in una normale serratura così poi il cancello sarà sbloccato e potrà essere aperto manualmente.

Ricordate di inserire la chiave in entrambi i bracci meccanici del cancello.

Non appena torna la corrente si dovrà rigirare la chiave, sia quella con incavo triangolare che quella di ferro, altrimenti il cancello non potrà essere aperto con il telecomando.

Onde evitare di rimanere bloccati fuori dal cancello è bene portar sempre con sé la chiavetta di sblocco.

Come sostituire il vitone del passo rapido

Se vi siete resi conto che il wc perde da qualche giorno molto probabilmente ciò dipende dal fatto che il passo rapido non si chiude più bene o la sua guarnizione, dopo anni, si è logorata.

Se il vitone, la parte meccanica della manopola del passo rapido, non funziona più correttamente, possiamo provare a sostituirlo.
Innanzitutto bisogna chiudere l’acqua direttamente dal rubinetto posto accanto al wc e girare il rubinetto per fare scaricare l’acqua.
Dopodiché si deve estrarre la placca al centro della maniglia e poi svitare la vite che la blocca.

Come sostituire il vitone del passo rapido

Come sostituire il vitone del passo rapido a Milano

Una volta smontata la manopola si potrà afferrare, con una chiave inglese, il vitone e lo si potrà svitare, girandolo verso sinistra.
A questo punto di potrà sostituire il pezzo vecchio con quello nuovo e rimontare la manopola.
Se, durante la giornata, sentite il sibilo dell’acqua che scorre nelle fessurine e non sapete cosa fare potete contattare il nostro Servizio di Pronto Intervento Idraulico a Milano.
Un nostro tecnico sarà da voi per effettuare la sostituzione del passo rapido e ripristinare, così, il corretto funzionamento del vostro wc.

Ci avvaliamo di tecnici esperti e qualificati in grado di intervenire tempestivamente per effettuare la riparazione o la sostituzione richiesta.
Siamo reperibili a Milano e in tutta la provincia e siamo operativi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, di giorno e di notte, nei giorni feriali e festivi.

Per qualsiasi informazione o per richiedere l’intervento di un idraulico di Milanomia per la sostituzione del vitone del passo rapido contattateci e saremo da voi in tempi rapidi.
Garantiamo efficienza, lavori svolti con professionalità e sicurezza.

A chi spetta riparare la chiave d’arresto di un condominio?

La chiave d’arresto di un impianto idraulico è costituita da una valvola che intercetta l’acqua in pressione e ne interrompe il flusso di mandata all’interno delle tubazioni.

Ha il compito di migliorare la funzionalità dell’impianto e, nel caso in cui si presentasse una fuoriuscita di acqua, è opportuno rivolgersi al nostro  Servizio di Pronto Intervento Idraulico a Milano che provvederà alla sua riparazione o sostituzione.

chiave d'arresto condominio milano

chiave d’arresto condominio milano

Ma a chi spetta riparare la chiave d’arresto di un condominio?

È bene specificare che tutto dipende da dove è posizionata e a chi serve.

Nel caso di una chiave d’arresto condominiale sarà l’amministratore ad occuparsene contattando una ditta specializzata nella riparazione e la spesa verrà ripartita fra tutti i condomini che sono serviti dal montante.

Essendo una riparazione di tipo straordinario sarà il proprietario di casa e non l’affittuario a provvedere a pagare la propria quota.

All’inquilino spetterà pagare solo per le piccole manutenzioni ordinarie dovute all’uso e alla pulizia o alla decalcificazione dell’impianto presente in casa.

Nel caso in cui abbiate bisogno dell’intervento risolutivo di una squadra di idraulici esperti potete rivolgervi a noi di Milanomia e al nostro Servizio di Pronto Intervento Idraulico a Milano.

Provvederemo a sostituire la guarnizione serrante ad anello interno e i componenti che non funzionano correttamente o pulire la valvola.

Nel caso di un danneggiamento della parte meccanica o della sua rottura potrete contattarci per richiedere la sostituzione della chiave di arresto e ce ne occuperemo senza chiudere l’acqua condominiale, tramite il congelamento dei tubi.

Per richiedere informazioni, un preventivo e sapere a chi spetta riparare la chiave d’arresto in un condominio potete rivolgervi a noi.

La nostra ditta, Milanomia, si avvale di tecnici altamente qualificati che interverranno rapidamente per riparare il guasto.

Siamo operativi e reperibili sia a Milano che in provincia grazie al nostro Servizio di Pronto Intervento Idraulico attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, di notte e nei giorni festivi.

Sostituzione scaldabagno a gas detrazione fiscale

La Legge di Stabilità 190/14 prevede che fino al 31 dicembre 2015 si potrà usufruire della detrazione Irpef del 50% per le ristrutturazioni edilizie fino ad un importo massimo di 96.000 euro per unità immobiliare.

Tale detrazione verrà ridotta passando al 36% a partire dal 1° gennaio 2016 e verrà ripartita in 10 anni con 10 rate annuali con il medesimo importo.

Tale beneficio può essere richiesto solo dai soggetti privati per gli interventi che devono essere realizzati sugli edifici ad uso abitativo e sui condomini.

detrazione fiscale caldaie milano

detrazione fiscale caldaie milano

L’Agenzia delle Entrate ha segnalato che la detrazione spetta per le spese sostenute per:

  • interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che ottengono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati in un’apposita tabella. Il valore massimo della detrazione è pari a 100.000 euro
  • interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro.
  • l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università. Il valore massimo della detrazione è di 60.000 euro
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione. La detrazione spetta fino a un valore massimo di 30.000 euro
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro
  • interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro.

Il nostro Servizio di Pronto Intervento a Milano provvederà alla ristrutturazione edilizia, comprensiva della sostituzione dello scaldacqua, nel pieno rispetto della normativa vigente.

Per avere maggiori delucidazioni in merito alle detrazioni fiscali che variano continuamente potete contattarci e un nostro tecnico se ne occuperà effettuando anche il sopralluogo e il preventivo dettagliato e a prezzi concorrenziali.

Milanomia garantisce prezzi chiari e concorrenziali e massima efficienza.

Prodotti anticalcare – Come disincrostare i tubi otturati

Se siete alla ricerca di qualche consiglio su come disincrostare i tubi otturati, Milanomia è pronta ad offrirvi dei suggerimenti per farlo da soli, a casa.

Il calcare che si deposita sui tubi ne compromette l’efficienza e può comportare un elevato aumento dei consumi.

Un metodo efficace per eliminarlo consiste nell’utilizzare gli acidi come il carbonato di calcio, meno aggressivo rispetto ad altri e facilmente solubile.

prodottianticalcare

Se si utilizza un prodotto arricchito di perossido di idrogeno, basterà diluirlo con acqua distillata e lasciarlo agire per circa 48 ore per poi sciacquare così da rimuovere facilmente il calcare depositato.

E’ molto importante provvedere alla disincrostazione dei tubi dal calcare perché l’acqua che arriva agli edifici non è del tutto pura e può bloccare i tubi, impedendo che possano dissolversi saponi e detergenti.

Questo tipo di acqua è definita dura perché è ricca di calcio e magnesio.

Prodotti come l’acido cloridrico, detto anche muriatico, reagiscono con la parte alcalina dell’incrostazione, producendo anidride carbonica e un sale solubile.

È di fondamentale importanza rimuovere le incrostazioni proteggendo adeguatamente la pelle e gli occhi, indossando pantaloni, maglie a manica lunga, occhiali e guanti.

In commercio si possono trovare numerosi prodotti anticalcare come il Sentinel Calsanit.

È un prodotto estremamente attivo per la rimozione delle incrostazioni di calcare da qualsiasi impianto e ne ripristina la piena efficienza.

È meno acido rispetto ai disincrostanti acidi minerali, non causa corrosioni ed è sicuro per chi lo utilizza e per l’ambiente.

La formazione del calcare può creare dei seri problemi di intasamento delle tubazioni, comportando la loro conseguente occlusione in quanto il calcare, col tempo, si deposita sui tubi e aumenta di spessore.

Il nostro Servizio di Pronto Intervento Idraulico a Milano effettua interventi di disincrostazione delle tubazioni da calcare su caldaie, circuiti dell’acqua sanitaria e potabile, boiler, scambiatori di calore e torri di raffreddamento.

Per rimuovere il calcare dalle tubazioni impieghiamo prodotti specifici, a bassa tossicità e rispettosi dell’ambiente, per ripristinare la corretta operatività dell’impianto.

Come sostituire il motore di una serranda in una giornata

Le tapparelle sono dei buoni sistemi per tutelare la privacy della nostra casa e difenderci da possibili intrusioni e oggi, sul mercato, ne possiamo trovare di varie tipologie.

Ultimamente si stanno diffondendo, in appartamenti e ville, le serrande motorizzate che ci permettono di alzarle e abbassarle utilizzando, semplicemente, un telecomando o un pulsante posto vicino alla finestra.

Talvolta, però, può capitare che il motore si inceppi, girando a vuoto, o che si rovini e ci ritroviamo nella situazione di doverlo sostituire.

motore serrande milano

motore serrande milano

Milanomia vi suggerisce, in questo articolo, come sostituire il motore di una serranda in una giornata.

Innanzitutto occorre acquistare un nuovo motore con il suo relativo kit di montaggio.

Dopodiché, una volta rientrati a casa, dovremo abbassare la tapparella e aprire il cassonetto.

Con estrema attenzione bisognerà staccare ed eliminare il rullo al quale è attaccato il vecchio motore.

Subito dopo si dovranno inserire le due ghiere direttamente sul motore e fissare, con precisione, le viti e i perni dati in dotazione.

Dopo aver fissato la staffa di fissaggio e la spina di bloccaggio, si dovrà saldare bene il nuovo motore al rullo.

Facendo molta attenzione e facendoci aiutare, dovremo fissare il rullo all’interno del cassettone e poi regolare la velocità di salita e discesa della tapparella.

Se, invece, non riuscite a sostituire il motore della serranda da soli e volete rivolgervi a un fabbro esperto potete contattare il nostro Servizio di Pronto Intervento Fabbro a Milano chiamando il 333/8334226 e un nostro tecnico sarà da voi per effettuare la sostituzione.

Siamo operativi e reperibili a Milano e in provincia, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, di giorno e di notte, nei giorni feriali e festivi.

Grazie al nostro magazzino ben fornito, disponiamo del materiale e dei motori per serrande delle migliori marche, per venire incontro alle vostre esigenze.

Vi garantiamo interventi precisi, sicuri e a prezzi modici